Pierrot

 
Ora sono fuori dalle nostre ipocrisie
prendo le mie colpe 
e tu raccogli quelle tue 
chiudi quella porta
e rimani ancora li'
tra i poeti maledetti degli addii
hai strappato i sogni
che non piango neanche più
sono come il freddo che la neve tiene su
taglierò quei fili che muovevano per me
la mia vita travestita da Pierrot
ci sono giorni 
dove il segreto di una poesia
racconta al mondo 
come tramonta la nostalgia
potrei cercarti ma so già tu dove sei
a chiamare ancora amore un altro lui
ci sono giorni che cercherei 
nel cuore mio quell’emozioni
che la mia fede chiamava Dio
con le paure che hanno i cuccioli 
che ormai riconoscono il padrone 
che gli dai
e tu pensi ancora che io sono solo tuo
come un altro foglio
dove hai scritto una poesia
ma c'è un nuovo guaio
che ho portato via da te
ho il diritto di decidere per me
ci sono giorni
dove il segreto di una poesia
racconta al mondo 
come tramonta la nostalgia
potrei cercarti ma so già tu dove sei
a chiamare ancora amore un altro lui
ci sono giorni 
che cercherei nel cuore mio
quell’emozioni
che la mia fede chiamava Dio
con le paure che hanno
i cuccioli che ormai
riconoscono il padrone che gli dai
e tu pensi ancora che io sono solo tuo.

Questo sito utilizza cookie per fornire una migliore esperienza di navigazione. Proseguendo ne autorizzi il loro uso.