Non possono farci di più


 
Cuori arroganti la notte in affitto
bicchieri vuoti più stonati di me
un tizio canta squallore agli eroi
cosa ci faccio qua dentro non so
ma tu chi sei che 
ascolti i miei giorni
perle legate senza filo cosi
lamette dolci ma tu che ne sai
versi da bere ma poi cosa vuoi
sei come lei che sporca 
quello che ho dietro
o scendi dentro di me 
per cominciare da capo
l’immenso è qui 
se perdi sconfitte 
anche tu cos’hai
possiamo arrenderci 
non possono farci 
di più cos’hai
non dirmi chi sei, 
la notte ci sfiora le mani
no non mi importa chi sei
non darti pena cammino da solo
certo avrai freddo tu vestita cosi
amore strano che bella che sei
sembri una stella 
caduta dai guai
sei come lei che sporca quello 
che ho dietro
o scendi dentro di me 
per cominciare da capo
l’immenso è qui 
non possono farci di più se vuoi
dobbiamo arrenderci 
non possono farci di più se vuoi
non dirmi chi sei 
io tanto comincio da capo
fra le tue mani l’immenso è qui 
se perdi sconfitte 
anche tu cos’hai
possiamo arrenderci 
non possono farci di più cos’hai
non dirmi chi sei 
la notte ci sfiora le mani
no, non mi importa chi sei
no, non mi importa chi sei
no, non mi importa chi sei

Questo sito utilizza cookie per fornire una migliore esperienza di navigazione. Proseguendo ne autorizzi il loro uso.