Lei che per me


 
Lei cercava gli alibi
dei tanti sbagli miei
per dire a voi le false verità
nascondeva il limite
della mia dignità 
persa con me
in quello che non va
io come la tempesta
spezzavo la realtà
io che perdevo e basta
adesso sono qua
lei che per me non vede
lei che per me non chiede
lei che per me ci crede
lei che per me non cede
l’alba sembra un angelo
che sogna come lei
dorme e non sa 
che tutto cambierà
quanta gente inutile
qua dentro casa mia cosa ci fa
ma dai mandali via
lei che per me non vede
lei che per me non chiede
lei che per me ci crede
lei che per me non cede
io che perdevo e basta
diventerò per lei
la prima notte stanca
di questa libertà
lei che per me non vede
lei che per me non cede

Questo sito utilizza cookie per fornire una migliore esperienza di navigazione. Proseguendo ne autorizzi il loro uso.