Dove tutto può finire


 
Seni pieni di niente,
donne senza un’età
pance gonfie di gente, 
piene di malattie
figli dove la notte,
non ricorda mai Dio
negri nudi da sempre, 
dove l’ira è un addio
ma non mi convince, 
che pregano per te
sei un Cristo lontano
Dove tutto può finire,
la preghiera cos’è
un bambino sopra un seno,
un Cristo che non c’è
e fa male sempre meno,
tra gli insetti laggiù
dove battono le mani 
e poi
non gridano più
non gridano più
E li chiama fratelli, sporca umana pietà
ma il deserto sui volti, vive l’ira di Dio
c’è un bambino di meno, 
che non urlerà più
nei paesi africani, fra la fame e i tabù
ma non mi convince, 
che pregano per te
sei un Cristo lontano
Dove tutto può finire, 
la preghiera cos’è
un bambino sopra un seno, 
un Cristo che non c’è
e fa male sempre meno, 
tra gli insetti laggiù
dove battono le mani e poi, 
non gridano più
Dove tutto può finire, 
la preghiera cos’è
un bambino sopra un seno,
un Cristo che non c’è

Questo sito utilizza cookie per fornire una migliore esperienza di navigazione. Proseguendo ne autorizzi il loro uso.